Sono state pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale le informazioni relative ai voucher per gli Innovation Manager. E’ presente infatti il decreto del ministero dello Sviluppo Economico con tutte le disposizioni per il contributo a fondo perduto a beneficio di micro, piccole e medie imprese in ambito di trasformazione tecnologia e digitale.

A quanto ammontano questi voucher?

Si tratta di 40.000 euro per micro e piccole imprese nel limite del 50% della spesa; 25.000 euro per le medie imprese  nel limite del 30%; 80.000 per le reti d’impresa fino al 50%.

I fondi sono molti: si parla di 25 milioni di euro l’anno per 2019 e 2020.

Possono accedere al contribuito le PMI e le micro imprese con sede legale o un’unità locale attiva in Italia, iscritte nel Registro Imprese della CCIA territorialmente competente, indipendentemente dalla forma giuridica e dal regime contabile e fiscale adottato; non destinatarie di sanzioni interdittive e in regola col versamento dei contributi previdenziali.

Le aziende non devono inoltre essere in procedura concorsuale, in fallimento, in liquidazione volontaria, amministrazione controllata, concordato preventivo…

A che cosa servono i voucher?

L’agevolazione è rivolta a rimborsare i costi effettivamente sostenuti e documentati per la definizione di prestazioni consulenziali specialistiche finalizzate alla trasformazione digitale e tecnologica secondo quanto previsto dal Piano Nazionale Impresa 4.0, compresa l’implementazione degli asset organizzativi e gestionali.

Sono escluse le consulenze legate ad attività ordinarie come amministrazione, vendite, contabilità, supporto legale, pubblicità.

Per godere del beneficio serve la sottoscrizione di un contratto di servizio di consulenza tra le imprese o le reti di imprese beneficiarie e una società di consulenza o un manager qualificato iscritto nell’elenco di durata non inferiore a nove mesi: il contratto deve presentare contenuto, finalità e modalità organizzative.

Il contratto va sottoscritto in data successiva alla presentazione della domanda di accesso ai fondi.