Le categorie in Zillions Business

Le categorie in Zillions Business sono gestite diversamente a seconda che l’utente sia un utente “standard” o se questo è un utente gestito.

Per l’utente standard, viene proposto un set di categorie fisso (che raccontiamo in questo post). Per l’utente supportato da un delegato (commercialista, studio tributario, associazione di categoria o altro), permettiamo la definizione flessibile delle categorie. Quello che rimane fisso sono i gruppi di categorie che vengono utilizzati per effettuare le macro analisi.

I gruppi di categorie

I gruppi delle categorie sono quelli che guidano l’analisi grafica. Ad esempio un cliente nella console del commercialista apparirà il grafico così raggruppato:

Questi gruppi di categorie sono in gran parte analoghi ai gruppi contabili ma si distinguono in diversi punti, come vedremo dall’analisi delle categorie contenute. Il motivo è che la rappresentazione in Zillions vuole essere una rappresentazione per il controllo di gestione e analisi e non per una rappresentazione tributaria. All’interno del sistema sono comunque contenuti tutti i dati (incluso il conto di contabilità!) per avere una completa e consistente mappatura tra la visione di gestione analitica e la visione fiscale.

Le categorie di dettaglio per le Entrate

Per gli utenti business normali (quelli non supportati da un delegato) sono state definite le seguenti Categorie per le Entrate come indicato nei paragrafi seguenti. La tentazione è di cercare di fare una mappatura rigorosa con i conti contabili, ma come menzionato prima, queste sono categorie analitiche. Ricordiamo infatti che esistono altre dimensioni su cui è possibile effettuare l’analisi e in cui queste categorie possono essere sottodivise e in particolare la dimensione Cartella (ovvero Centro di Costo/Profitto) che copre la mappatura delle strutture organizzative e la dimensione Prodotto.

Ricavi su vendite e prestazioni

  • Vendita merci: vendita di merci a fattura
  • Vendita lavorati e semilavorati: vendita di prodotti con un valore di manodopera aggiunto
  • Corrispettivi: vendita di merci sul registro dei corrispettivi (cassa)
  • Altre vendite e prestazioni
  • Prestazioni di servizi
  • Provvigioni su vendite: provvigioni su vendite di merci o servizi non propri

Resi, storni e variazioni

  • Note di credito da emettere
  • Resi sulle vendite
  • Variazione valore scorte
  • Lavori in corso

Altri ricavi

  • IVA su acquisti
  • Altri ricavi
  • Proventi finanziari

Le categorie di dettaglio per le Uscite

Per gli utenti business normali (quelli non supportati da un delegato) sono state definite le seguenti Categorie per le Uscite come indicato nei paragrafi seguenti. Anche in questo caso, per l’analisi potranno venire in aiuto le dimensioni Cartella (ovvero Centro di Costo/Profitto) che copre la mappatura delle strutture organizzative e la dimensione Prodotto.

Materie prime e merci

  • Materie prime
  • Merci

Spese accessorie

Tipicamente spese accessorie per la produzione del lavorato o semilavorato o per l’acquisto delle materie prime e merci. Queste spese sono tipicamente direttamente attribuibili ad un acquisto o ad un prodotto lavorato.

  • Materiale di consumo
  • Imballaggi
  • Spese accessorie su acquisti

Altri acquisti

Spese che non sono direttamente attribuibili a merci o materie prime.

  • Materiale di pulizia e manutenzione
  • Cancelleria

Spese generali

Spese di utenze e servizi generali

  • Energia elettrica
  • Riscaldamento
  • Acqua
  • Assicurazioni (esclusa RCA)
  • Spese telefoniche
  • Spese cellulari
  • Oneri bancari, bolli, affrancatura

Trasporti trasferte manutenzioni

In queste categorie è usato tipicamente il Centro di Costo/Profitto per distinguere i dipendenti o assegnare i costi ai singoli progetti

  • Manutenzione beni propri (incluse le automobili)
  • Pedaggi
  • Note spese
  • Spese viaggio diverse
  • Assicurazioni R.C.A.
  • Spese di rappresentanza
  • Carburanti e lubrificanti

Consulenze e altri servizi

  • Altre prestazioni
  • Pubblicità e omaggi
  • Servizi vari amministrativi
  • Servizi vari commerciali
  • Servizi di pulizia
  • Paghe, personale, contabilità
  • Sorveglianza
  • Consulenze professionali
  • Consulenze tecniche

Godimento beni terzi

Qui si può usare il Centro di Costo/Profitto per distinguere negozi, edifici o mezzi di trasporto

  • Fitti passivi
  • Leasing
  • Canone infrastruttura di produzione
  • Canone IT ufficio
  • Manutenzione beni terzi
  • Licenze software
  • Noleggio deducibile

Costo del lavoro

  • Costo del lavoro
  • Compensi soci
  • Altri costi personale

Oneri diversi e finanziari

  • Imposte di esercizio
  • Interessi passivi
  • IVA su acquisti
  • Fatture da ricevere
  • Note di credito da ricevere
  • Beni strumentali
  • Tasse auto
  • Sopravvenienze passive deducibili