E’ un quadro molto interessante quello che emerge dall’ultimo report di Corner Job.

Secondo la piattaforma di recruiting, i giovani italiani di età compresa tra i 18 e i 35 anni dimostrano prontezza al cambiamento, sintomo di senso pratico e pragmatismo con richieste ed esigenze piuttosto precise nella ricerca di un posto di lavoro, vera chiave per la stabilità finanziaria.

La generazione dei Millenials dimostra quindi una predisposizione media all’impegno e alla fatica, nell’ottica di un progetto di crescita a media-lunga gittata.

I giovani sembrano avere le idee molto chiare.

Il 72% di loro sogna di avere un lavoro in azienda con un contratto e un orizzonte di almeno 5 anni. Il 52%, ricerca stabilità economica, finalizzata quindi alla crescita personale.

Solo il 14% dei giovani sogna un percorso “precario” mentre la flessibilità è generalmente considerata un valore.

I Millenials sono all’avanguardia nell’utilizzo delle tecnologie (il 77% ha un device mobile), hanno una visione per così dire “olistica” del lavoro, anche nella ricerca di un’occupazione che possa risultare stimolante e “fertile”, nella quale le soft skill siano importanti quanto le competenze tecniche (85%).

I giovani sono utenti privilegiati e potenziali di strumenti di analisi e supporto nel campo della finanza personale. Strumenti come Zillions, assistente personale in grado di semplificare la vita delle persone.

Zillions consente il caricamento immediato di documenti di spesa, controlla e organizza le uscite organizzandole in categorie, ricorda le scadenze, aiuta a capire come spendiamo i nostri soldi.

E poi suggerisce dove poter risparmiare, aiutando l’utente a scegliere le migliori offerte.