Anche per i negozi e le micro imprese è fondamentale pensare ad una gestione finanziaria coerente.

Le piccole dimensioni di un’azienda non possono essere una scusa e un via libera al pressapochismo.

Molto spesso le attività di questo tipo navigano in cattive acque o falliscono proprio a causa dell’assenza di una gestione finanziaria. O di una gestione improvvisata.

Il controllo finanziario deve avere una duplice valenza: verificare le entrate e le uscite in tempo reale ma anche fornire previsioni e stime per il futuro.

Per molti l’attività di previsione sembra impossibile, in realtà è solo questione di strumenti.

Uno strumento funzionale è in grado di proiettarsi anche sulla sfera della previsione e dell’analisi: non mi basta sapere quanto ho sul conto se non so cosa succederà domani!

Un altro aspetto fondamentale è la semplicità. Nelle piccole aziende e nei negozi non serve spendere cifre importanti in formazione e tecnologia: serve immediatezza, chiarezza, performance.

La gestione deve essere automatizzata: lo strumento deve ricevere, ad esempio, le fatture ed archiviarle in autonomia. Così da permettere un consistente risparmio di tempo e fatica nell’inserimento di tutti questi dati.

Lo strumento scelto deve poi divenire passo passo un assistente virtuale in grado di orientare e migliorare le scelte del negozio o della micro impresa. Quotidianamente. Perché le sfide e i problemi sono cose di tutti i giorni.

Lo strumento deve essere anche in grado di fare delle simulazioni e dare indicazioni e interpretazioni sui dati inseriti.

La semplicità di uno strumento di questo tipo deve consentire al titolare stesso del negozio o della micro impresa di navigarlo, utilizzarlo e sfruttarlo al meglio.

Soprattutto in vista dell’introduzione della Fatturazione Elettronica tra privati si rende necessario un sistema simile che possa registrare e gestire i documenti stessi.

Uno strumento di questo tipo in realtà esiste già e si chiama Zillions Business.

Registrati qui per saperne di più!