Il mercato dell’energia in Italia è letteralmente in ebollizione. Non stiamo parlando di riscaldamento globale ma dello spostamento a luglio 2020 (doveva essere luglio 2019) della fine del cosiddetto “mercato tutelato”.

La novità, prevista nel Decreto Milleproroghe, ha spinto anche il Governo a dichiarare che metterà a punto un sistema “competitivo e trasparente” prima della completa liberalizzazione del mercato dell’energia.

Ma cosa si intende per “mercato tutelato”?

Attualmente lo Stato ha previsto due differenti regimi di mercato per la fornitura domestica di luce e gas: il mercato libero e il mercato tutelato (c.d. regime di maggior tutela). Quest’ultimo è caratterizzato da tariffe che spesso risultano un poco più costose di quelle del mercato libero. In compenso, però, le aziende che vi operano devono rispettare regole più ferree in termini di affidabilità e trasparenza.

Ebbene, in Italia – dopo 10 anni di convivenza di questi due regimi – la situazione è piuttosto impietosa: più di 20 milioni di clienti domestici (e circa 4 milioni di piccole imprese) sono rimaste sotto l’ala del mercato tutelato senza cedere alle apparenti lusinghe del “mercato libero”.

I clienti si sono sentiti più a proprio agio con le aziende fornitrici in regime di tutela: queste sono sottoposte a controlli stringenti da parte dell’Autorità, mentre spesso le aziende del mercato libero non hanno avuto comportamenti trasparenti in termini di tariffe e fatturazioni.

Con la fine del mercato tutelato e la liberalizzazione del settore energia il consumatore dovrà giocare un ruolo più attivo e cosciente. Dovrà infatti orientarsi nella giungla di tariffe ed offerte per capire in che modo possa risparmiare. O quantomeno non pagare dazio…

Dobbiamo imparare, volenti o nolenti, a scegliere le tariffe Luce e Gas più convenienti per noi.

Chi, a luglio 2020, non sarà ancora passato al mercato libero verrà assegnato di diritto ad un operatore che opera in regime di “salvaguardia”.

Sarà quindi importante per tutti la definizione e la conoscenza delle varie tariffe presenti.

Mai come in questo caso sarà utile uno strumento di supporto come Zillions, l’assistente intelligente in grado di monitorare le finanze personali ma anche di fornire consigli pratici sulla gestione delle stesse.

Per scoprire di più clicca QUI.