L’Agenzia delle Entrate ha modificato i termini e i tempi per la consultazione online delle fatture elettroniche.

La nuova finestra partirà il 1 luglio (e non il 31 maggio, come comunicato precedentemente) e chiuderà il 31 ottobre.

In questo modo l’Agenzia ha recepito le richieste di associazioni di categoria e ordini professionali che avevano sottolineato la concomitanza con altri adempimenti e scadenze.

L’indicazione riguarda sia gli utenti finali che gli operatori dotati di partita IVA.

Nell’ultimo caso la procedura di adesione può essere effettuata anche da un intermediario debitamente delegato.

Questa dislocazione temporale ha ovviamente effetti anche sui termini di cancellazione dell’Agenzia rispetto ai file XML delle fatture elettroniche. Il tempo si allunga così da 30 a 60 giorni.

In parole povere, dopo il 31 ottobre, non avendo aderito ancora al servizio, l’utente non potrà più consultare le proprie fatture elettroniche e l’Agenzia cancellerà i file memorizzati entro il 31 dicembre 2019.

Qualora l’utente abbia aderito al servizio, i file XML potranno essere consultati fino al 31 dicembre del secondo anno successivo a quella di ricezione della fattura elettronica da parte del Sistema di interscambio (Sdi), e saranno quindi cancellati 60 giorni dopo la consultazione.

Questo provvedimento fa il paio con i nuovi termini di adesione al sistema delle fatture elettroniche tout court, di cui abbiamo parlato qui.

Noi di SImplavivo abbiamo creato un sistema per l’analisi e la gestione delle spese nelle microimprese e nei negozi, Zillions Business.

Zillions è perfetto per l’uso con le fatture elettroniche, qui c’è un Tutorial che spiega come fare!

Si tratta di un sistema completo, automatizzato ed intelligente che:

  • Riceve ed archivia le fatture
  • Interpreta e classifica le righe di fattura
  • Fornisce un’analisi per categoria, prodotto e intervallo temporale in tempo reale
  • E’ perfetto per le fatture elettroniche

Per informazioni clicca QUI!