L’avvio dell’obbligo della fatturazione elettronica ha portato con sé anche qualche dubbio.

Uno di questi è legato al “codice destinatario”.

PEC e codice destinatario sono indirizzi telematici attraverso i quali ricevere le fatture elettroniche e le notifiche ad esse collegate.

L’indirizzo prescelto va quindi registrato all’Agenzia delle Entrate e non dovrà quindi più essere comunicato ai fornitori.

Il nuovo processo di fatturazione elettronica mette in collegamento ben quattro soggetti, 3 attori (mittente, destinatario e Agenzia delle Entrate) e un regista (Sistema di Interscambio).

La fattura elettronica viaggia su reti telematiche e comprende sia il documento fiscale in sé sia i contenuti correlati (esiti e notifiche).

I flussi delle eInvoice avvengono all’interno del canale telematico attraverso l’indirizzo telematico, che può essere il codice destinatario o la PEC.

L’utilizzo dell’indirizzo telematico non è esclusivo, in quanto è possibile scegliere di inviare le fatture elettroniche con la PEC e riceverle tramite il codice destinatario, oppure, per ragioni aziendali, è possibile anche decidere di ricevere le eInvoice in parte all’indirizzo PEC (anche più d’uno) ed in parte sull’indirizzo collegato al codice destinatario (che può essere solo uno).

Come ottenere il codice destinatario? Normalmente serve un operatore informatico, tipicamente una software house, che – interfacciandosi con il Sistema di Interscambio – chieda l’assegnazione di uno o più canali digitali e divenga quindi il ricevente, in entrata e in uscita, dei flussi delle eInvoice.

Se si sceglie di trasmettere le fatture elettroniche attraverso l’interfaccia web messa a disposizione dall’intermediario che ha fornito il codice destinatario, tutte le notifiche degli esiti si manifesteranno su questo canale.

Ma è nel ciclo passivo che si realizza in toto l’utilità del codice destinatario.

E, in particolare, grazie all’implementazione del sistema digitale dell’Agenzia delle Entrate, è ora possibile bypassare la necessità di comunicare ai nostri fornitori il Codice destinatario a noi associato: basta infatti registrarsi al portale Fatture & Corrispettivi dell’Agenzia delle Entrate.

La registrazione può essere effettuata sia dagli utenti che dagli intermediari.

Zillions Business, l’assistente finanziario digitale delle microimprese e dei negozi, funziona perfettamente con le fatture elettroniche: per maggiori informazioni clicca qui!